Marianna Nobile

Psicologa & Grafologa

Non fare caso a me. Io vengo da un altro pianeta.
Io ancora vedo orizzonti dove tu disegni confini.

– Frida Khalo –

Mi chiamo Marianna Nobile e sono una Psicologa e Grafologa. Mi sono avvicinata alla grafologia nel 2011 per via della mia curiosità per la scrittura a mano e per le penne stilografiche. La Psicologia, invece, è un universo dal quale sono sempre stata attratta. In un momento delicato della mia vita ho deciso di intraprendere un percorso con una Psicologa che oggi non c’è più ma che mi ha fornito quella base sicura da cui sono ripartita per realizzare col tempo il mio progetto professionale, che coincide con la mia essenza più profonda. Ringrazierò sempre Laura per questo.


Biografia professionale

Nel 2014 ho conseguito il diploma in questa disciplina presso l’Istituto di Grafologia Francese Arigraf di Milano arrivando prima ex – aequo a livello nazionale.

Nel 2017 ho conseguito la specializzazione in Perizia Grafica Giudiziaria e sono attualmente membro dell’Agp (Associazione Grafologi Professionisti) e dell’Agi (Associazione Grafologi Italiani).

La realizzazione di questo desiderio mi ha portato nel tempo a lasciare la mia attività professionale precedente, iniziata nel 2000 in “Manpower”, multinazionale americana leader nelle risorse umane. A seguito di studi universitari nel settore dell’orientamento scolastico – professionale presso l’Università Cattolica di Milano, ero entrata in azienda dedicandomi all’attività di selezione e poi formazione aziendale. Una carriera di circa 15 anni che mi ha permesso di costruire la mia identità come professionista e anche poi di capire che avrei voluto investire le mie energie in qualcosa che mi realizzasse di più come persona e coincidesse il più possibile con il mio desiderio.

L’esperienza maturata in azienda mi è molto servita perché c’è un filo rosso che la lega alla mia attività da Grafologa e cioè l’ambito delle risorse umane. Ho infatti conseguito la specializzazione grafologica nel settore aziendale.

Da qui il primo cambiamento della mia vita: ho lasciato l’azienda per avviarmi verso l’attività da Libera Professionista come Grafologa e poi, visto che un desiderio tira l’altro, mi sono iscritta nel 2014 alla Facoltà di Psicologia dell’Università Cattolica di Milano conseguendo a settembre del 2019 una Laura Magistrale in Psicologia Clinica e promozione della salute. Mi sono poi abilitata all’esercizio della professione superando l’Esame di Stato e iscrivendomi all’Albo degli Psicologi.

Nel frattempo coltivo l’interesse verso l’altro, anche rispetto alle tematiche più legate alla salute e al benessere, collaborando con una Startup nel settore della telemedicina Ultraspecialisti.com, per la quale rivesto il ruolo di Case manager. Mi occupo delle relazioni con pazienti e caregiver che richiedono un aiuto operativo durante il percorso di cura. Tutto ciò mi permette di unire il desiderio di approfondire il tema della promozione della salute con l’opportunità di offrire un sostegno umano concreto anche se a “distanza”. Questo perchè credo che anche le “parole” possano concorrere a curare e a lenire le ferite. Sia quelle pronunciate che quelle scritte. Entrambe hanno un grande potere.

Le parole che trovo “morbide” e “rotonde” nella mia vita sono proprio: desiderio, cambiamento, percorso… qualche cosa di ciclico che ricorre nella mia esperienza e che cerco di utilizzare come base di partenza o trampolino di lancio nei percorsi coi clienti rivolti ad affrontare un periodo di cambiamento partendo anche dall’analisi della scrittura per scovare potenzialità nascoste, attitudini… a volte anche Desideri.

>> Seguimi su Linkedin

Marianna (essere umano)

“Dunque quando deciderai di fare qualcosa in cui sei veramente coinvolto ed appassionato, non sarai mai in una spirale discendente. Prima ancora di iniziare, potrai già vedere il traguardo. Più focalizzerai l’attenzione su qualcosa che vuoi veramente, più velocemente lo raggiungerai… il mio desiderio di cambiare molte volte, il mio scoprirmi multi-potenziale non è un fallimento, non è inconstanza, non è indecisione, è evoluzione”.

Queste parole mi rappresentano molto. Non è facile cambiare percorso di vita e occorre prepararsi, soprattutto da adulti…poi sono convinta che il cambiamento sia sempre possibile ma bisogna affrontarlo con strumenti adeguati e partendo da una buona conoscenza di se stessi e del contesto nel quale siamo inseriti.

Prendendo spunto dalla mia esperienza umana e professionale cerco di aiutare le persone che sono in una fase di trasformazione utilizzando l’analisi della scrittura e poi integrando il percorso con altri strumenti che fanno parte del mio background formativo e professionale.

Essere anche una Psicologa mi offre la possibilità di sostenere le persone durante le fasi di transizione, che sono solitamente molto delicate e dove è più possibile che emergano conflitti nascosti, fragilità che non possono più essere ignorate. Il mio ruolo è anche quello di promuovere le risorse interne che ognuno di noi ha per orientare verso nuove destinazioni, con un accompagnamento professionale. 

La grafologia in questo aiuta molto. È uno strumento efficace, veloce che può fornire una fotografia delle caratteristiche fondamentali del soggetto. Permette di valutare le capacità relazionali e le attitudini professionali. La psicologia mi offre quelle competenze specifiche per potermi sintonizzare con i bisogni della persona che ho di fronte per intraprendere un percorso approfondito,  che si inserisce nel contesto di vita della persona.

Mi piace scrivere e negli articoli che troverai sul sito risulta evidente quanto possa essere portato alla luce dalla nostra scrittura a mano… parti in ombra di noi stessi che riprendono vita e bellezza.

Sono anche una lettrice appassionata e mi dedico alla scrittura autobiografica, allo yoga, alla meditazione e al ballo… quest’ultimo da sempre accompagna con ritmi diversi i cambiamenti della mia vita. Dedico tempo alle mie relazioni che sono fondamentali per sentirmi supportata e che arricchiscono la mia storia personale.

E la tua storia qual è?