Perizia grafica giudiziaria

Consulenza tecnica che consente di risalire in modo scientifico all’autografia di una firma, di un testamento, etc.

Bruno Vettorazzo (1935 – 2006) è stato perito grafologo, autore di testi e di articoli di argomento grafologico peritale e docente presso la scuola Superiore di Studi grafologici dell’Università di Urbino. Uso le sue parole per definire la materia:


La perizia grafologica è una perizia a scopo attributivo – identificatorio di una scrittura, attraverso un’indagine condotta con tecnica grafologica.

– Bruno Vettorazzo –


Ne “L’indagine grafica” Orlando Sivieri riferisce “Il compito primo ed essenziale di chi si accinge all’esame di una scrittura è quello di individuarne i precisi caratteri, di studiarne i movimenti, gli atteggiamenti spontanei, i naturali indugi; di seguirne gli slanci e gli sviluppi; in particolare modo, di coglierne il ritmo”.

La perizia grafica riguarda l’analisi e il confronto tra manoscritture disconosciute (firme, lettere anonime, testamenti, etc.) e autografe. Per l’esame e il confronto viene utilizzata una metodologia che mira a cogliere la personalità grafica basandosi sulle tendenze di fondo della grafia e analizzando i principali parametri grafici che determinano nella scrittura quelle caratteristiche che la rendono unica (ritmo, pressione, continuità, gesti fuggitivi, etc).


Servizi offerti

  • Parere verbale/motivato scritto
  • Relazione tecnica dettagliata
  • Consulenze come CTP